adeguamento carburante

si parte con l'adeguamento carburante

L’adeguamento carburante per chi viaggia da qualche anno non è una novità, la comunicazione che l’importo della pratica di viaggio è stato variato, arriva quasi puntuale prima delle vacanze tanto sognate. C’è chi si arrabbia, chi protesta, chi sospira rassegnato, chi vuole saperne di più e chiede: “ma perchè?”

In parole semplici significa che quando avete prenotato il viaggio il petrolio aveva un prezzo più basso di quando partite, e il cambio euro/ valuta è cambiato.

Inutile dire che l’argomento è controverso anche tra gli operatori del settore, pensate a Samantha e a me, siamo quelle che vi devono dare la notizia poco gradevole, spesso assorbiamo senza alcuna responsabilità il vostro malcontento e raccogliamo il vostro sfogo, insomma a noi questa prassi non piace per niente!

Ma così funziona. I tour operator pubblicano sui loro cataloghi le tariffe dei pacchetti turistici con largo anticipo, ultimamente avete visto cataloghi con addirittura una validità annuale. Il prezzo del pacchetto pubblicato è stato calcolato ovviamente sui costi del carburante e il valore dell’euro di quel momento e ha una validità determinata nel tempo.

Nelle ultime pagine del catalogo di ogni operatore si possono leggere i parametri utilizzati per il calcolo del prezzo. Per esempio troverete il valore del petrolio e della valuta di riferimento. E’ previsto da una normativa molto precisa, che deve essere rispettata, che l’operatore possa adeguare il prezzo del pacchetto a seconda delle variazioni del carburante e della valuta. L’adeguamento deve essere corretto e l’operatore deve comunicare la variazione almeno 20 giorni prima della partenza.

La possibilità di questa procedura è scritta nelle condizioni del contratto di viaggio, le trovate sempre nelle ultime pagine di ogni catalogo. Vi riporto alcune righe prese dalle “condizioni generali” di un tour operator:

Esso (il prezzo)  potrà essere variato fino a 20 giorni precedenti la partenza e soltanto in conseguenza alle variazioni di:
– costi di trasporto, incluso il costo del carburante;
– diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o di imbarco nei porti e negli aeroporti;
– tassi di cambio applicati al pacchetto in questione.
Per tali variazioni si farà riferimento al metodo di calcolo, al corso dei cambi ed ai costi di cui sopra così come riportati nella scheda tecnica del catalogo

Quindi, certo non fa piacere, ma si può capire… Ciò che è importante, è che l’aumento corrisponda veramente al reale mutamento dei parametri. Noi, la vostra agenzia, siamo molto attente e siamo pronte a darvi le indicazioni giuste. Anche le associazioni dei consumatori sorvegliano e in passato alcune sanzioni sono state comminate ai tour operator che avevano abusato di questa possibilità.

Seguendo le notizie dei telegiornali sull’andamento del costo del petrolio e il fluttuare delle valute non è difficile prevedere se il ritocco alle tariffe ci sarà, con la speranza che possa succedere anche un ribasso delle stesse, è già successo.

.

About the author

Nuccia Faccenda

94 Comments

  • solita preso in giro.

    Potevo comprenderlo un paio di anni fa, con il prezzo del petrolio senza freni a 140$ al barile. Oggi il petrolio costa meno di 70$ al barile ma gli adeguamenti si pagano lo stesso.

    Fatemi pagare un prezzo maggiore ma non adeguarmi su cose per cui vengo preso in giro. La guerra in etiopia è finita da oltre 60 anni ma le accise si pagano ancora lo stesso.

  • Caro abc non posso che essere d’accordo con te, hai ragione. Il gioco di partire da quote apparentemente basse e allettanti, per poi rimpinguarle con spese accessorie di tutti i tipi, ha fatto il suo tempo o almeno lo speriamo noi viaggiatori e agenti.

  • Sareste così gentili da indicarci la normativa che prevede la possibilità per il tour operator di “adeguare” il prezzo fino a 20 gg prima?? E se lo oltre i venti giorni??

  • che il prezzo del petrolio sia salito va bene, però ho letto da qualche parte nei vari forum che l’adeguamento carburante non può essere applicato ai voli di linea.
    Mi spiego meglio, nel mio caso ho prenotato un pacchetto di viaggio per il giappoen a gennaio, la prima cosa che abbiamo fatto è stato fermare e saldare l’intero importo per il volo aereo, e mi hanno emesso i biglietti, quindi io è da febbraio che ho i biglietti pronti , adesso che devo saldare il resto del pacchetto (il viaggio) mi chiedono 300 € a testa di adeguamento carburante. E’ possibile che l’agenzia o il tour operator possa chiedere l’adeguamento su qualcosa che io ho già acquistato tempo prima anche se effettivamente parto ad agosto?

    Grazie

  • Cara Jessica,
    naturalmente non conosco i dettagli della tua pratica di viaggio, posso però supporre che con la dicitura “adeguamento carburante” si intendesse invece l’adeguamento valutario. Penso che l’importo che ti è stato attribuito riguardi i servizi a terra, soggiorno, trasferimenti ecc.. anche quelli dal momento della prenotazione alla partenza risentono della differenza dei cambi di valuta.
    Se hai il catalogo tra le mani, cerca nei termini del contratto il parametro valutario adottato del tour operator, non sarà difficile fare il calcolo 🙂

  • Vi rubo 5 minuti per esporre la ns. situazione:
    Ad Aprile 2010 prenottiamo un tour con volo per il canada con “Il Diamante”, partenza 15/08/10. Al momento di saldare il conto la ns. agenzia ci informa che dobbiamo aggiungere 165€ a testa per l’adeguamento carburante!! Secondo voi è regolare? Vi sono effettivamente stati tutti questi rincari nel carburante da aprile a oggi?
    Grazie per la vs. cortesia. Valentina & Alessandro

  • Cara Valentina, sicuramente anche nel tuo caso non si tratta solo dell’aumento del costo del petrolio, ma anche della variazione del cambio euro/dollaro. Chiedi al tuo agente di viaggio i parametri di riferimento, se da sola non li trovi sul catalogo.

  • Gentilissimi un problemino: Ho saldato il conto per una vacanza in Egitto, la mia agenzia mi dice che 2-3 giorni prima della partenza ( 4 settembre ) mi verranno consegnati i documenti di viaggio. Vi chiedo, se ci fosse un adeguamento carburante ( so per certo che deve essere comunicato 20 giorni prima della partenza ) posso rifiutarmi di pagarlo? oppure pagare e al ritorno farmi tutelare da un legale?
    Gentilmente attendo una V/s risposta.

  • Caro Vincenzo,
    se al momento del saldo, 20 giorni prima della partenza, non ti è stato comunicato nessun adeguamento probabilmente non ci sarà.

    Nel caso spuntasse fuori dopo, ti consiglio innanzitutto di usare il buon senso. Intanto vedere di che entità è, e poi se hai un rapporto di fiducia con la tua agenzia verificarne la correttezza e cercare di capire perchè non sei stato avvertito in tempo utile. Intentare una causa per pochi euro non mi sembra una buona idea.

  • Vincenzo, mi chiedevi se sei obbligato a pagare: se il costo dell’adeguamento supera il 10% del costo del pacchetto, hai diritto a rescindere il contratto senza pagre alcuna penale, altrimenti dovrai pagare le penali di recesso a seconda della data di annullamento.

  • Buongiorno
    una domanda…è possibile che l’agenzia viaggi alla quale ci siamo rivolti ci chieda Euro 400,00 di adeguamento carburante 1 mese e mezzo dopo che siamo rientrati dal viaggio?…giustificazione…si sono dimenticati di comunicarcelo prima…
    Grazie

  • Caspita Fabio! 400 euro di adeguamento sono una bella cifra! Ma non dici su che viaggio ti è stato applicato e in che proporzione. Trovo anche strana e piuttosto grave la dimenticanza del tuo agente di viaggi, a me è capitato una volta di non chiedere un adeguamento di 70 euro, mi era sfuggio e i miei clienti a vacanza terminata non me li hanno più dati, insomma ce li ho rimessi io. Non ti consiglio certo di non pagare, ma di chiedere spiegazioni dettagliate sicuramente sì.

  • Buonasera,
    vi espongo il mio caso sperando di avere un aiuto. lunedì 16 agosto 2010 ho prenotato un pacchetto vacanze per il Kenya con partenza il 24 settembre 2010. prenoto e pago tutto il pacchetto il giorno dopo. dopo 3 giorni mi arriva una mail con scritto ATTENZIONE ADEGUAMENTO CARBURANTE. io mi chiedo 2 cose: è possibile che a distanza di 3 giorni ci sia già sta sottospecie di sovrattassa? e sopratutto, io ho controllato il prezzo del petrolio e non c’è nessun tipo di aumento che possa spiegare l’adeguamento carburante.
    è possibile fare qualcosa o c’è solo da piegarsi?

  • Caro Marco, capirai che non conoscendo i dettagli della tua prenotazione posso fare soltanto ipotesi. Come abbiamo già detto, sotto la voce “adeguamento carburante” a volte si intende anche adeguamento valutario. Fare qualcosa si può, ma nel senso che puoi accertarti della congrua valutazione leggendo le clausole del contratto di viaggio, che sicuramente ti è stato mostrato prima di fare la prenotazione. Se hai prenotato in agenzia, vedrai che ti chiariranno la cosa. Certo è un po’ strano che non ti abbiano avvertito subito, di solito si sa che un adeguamento ci sarà, anche se al momento non si conosce l’importo esatto.

  • Salve,
    ho prenotato un viaggio in Egitto con partenza 4 settembre..l’ho bloccato con acconto il 6 luglio 2010 e pagato tutto il 2 agosto 2010. Poi sono andata fuori città; ieri sono tornata e sono passata in agenzia dove m’hanno detto che i documenti arriveranno 48 ore prima della partenza e che dovevo portare 92 euro per il rincaro carburante. Quando ho chiesto come mai non sono stata avvisata siccome so che x qualsiasi aumento bisogna avvertire il cliente almeno 20 giorni prima della partenza m’hanno risposto che la notifica dal tour operator è giunta l’11 agosto e che loro un pò per dimenticanza e un pò perchè ero fuori sede non hanno chiamato. In questo caso come mi devo comportare?
    Grazie mille

  • Ciao a tutti!!! Circa 4 mesi fa abbiamo prenotato un viaggio per 4, destinazione Kos, con la Veratour, ovviamente in agenzia. La partenza è prevista per il 12/09 (fra 5 gg.) e proprio oggi l’agenzia ci ha comunicato un adeguamento carburante che a testa è pari a 32 euro circa (tot circa 120). (fatalità, la stessa cifra che ci era stata accordata come sconto). Ho letto dai Vs commenti e dalla normativa vigente, che entro i 20 gg precedenti alla partenza non è possibile modificare il prezzo del viaggio. Cosa mi consigliate????? Se esiste questa normativa…in teoria sarebbe sufficiente mostrarla per non dover tirar fuori un centesimo in più..no??Grazie mille.

  • Cara Roberta,
    certo che la norma esiste e deve essere applicata, conoscendo Veratour e la loro correttezza, mi sembra strano che l’adeguamento non sia stato comunicato al momento giusto. A volte siamo noi agenti, abituati ormai a ricevere l’adeguamento sulle pratiche di viaggio, a dare per scontata l’accettazione da parte del cliente dell’adeguamento. Infatti a me non è mai capitato che qualcuno rinunciasse al viaggio per il supplemento di 32 euro. Chiedi al tuo agente e fatti spiegare come mai non sei stata avvertita in tempo, certamente entra in gioco anche il tipo di rapporto che hai con l’agenzia, forse conoscendoti hanno pensato che non sarebbe stato un impedimento al viaggio. Resta comunque il fatto che tu hai ragione e avrebbero dovuto dirtelo.

  • Grazie Nuccia per la tua risposta. Ti spiego, io per l’agenzia, sono una completa sconosciuta. Quindi, a maggior ragione, non potevano sapere quanto io fossi attaccata al vile dio denaro :O). A parte gli scherzi, secondo me..molti non conoscono la clausola dei 20 gg, per questo non fanno storie e pagano! Cmq tutti noi, ogni giorno siamo alle prese con clausole e miniclausole che ci fanno girare la testa e sarà per questo che ora la gente è un pò più attenta. La cosa che mi aspetto, è che di fronte all’evidenza, sia la stessa controparte a farsi carico del problema, come io farei in caso contrario. Quindi, tutto quì, nn mi voglio attaccare a 32 euro, però rispetto quello che firmo, nel bene e nel male.
    Quello che non mi è chiaro dalla tua risposta è: in questa situazione, è in nostro diritto rifiutarci di pagare l’adeguamento, usufruendo comunque del viaggio, o l’unico diritto che abbiamo è rescindere dal contratto rinunciando quindi a questo pacchetto? Grazie, Roberta

  • Cara Roberta,
    credo occorra distinguere bene l’azione del tour operator, cioè Veratour, da quella dell’agenzia. Se il T.O. ha comunicato in tempo utile l’adeguamento e potrà dimostrarlo, tu non puoi recedere dal contratto a meno di subire i costi delle penali di cancellazione. Se è successo così, ed è la tua agenzia ad avere la responsabilità della mancata comunicazione, allora tu potrai decidere di non pagare i 32 euro all’agenzia, che comunque li dovrà versare a Veratour.
    Ti consiglio di chiarire con la tua agenzia i fatti e le eventuali responsabilità.

  • Non sono molto d’accordo che si possa fare così in quanto se i prezzi del carburante o il cambio dovessero variare a favore della compagnia aerea, il cliente non riceve nessun abbuono.

  • Buongiorno,
    vi espongo il mio problema: a Marzo’10 io e la mia compagnia prenotiamo un viaggio in Messico (T.O. Veratour) per fine Novembre’10. La settimana scorsa mi chiama l’agenzia dicendomi che per motivi “X” il T.O. ha cambiato la struttura dove avrei dovuto alloggiare…alla fine accetto la nuova struttura visto è di classe superiore (il prezzo del pacchetto non viene toccato).
    Oggi mi viene comunicato l’adeguamento carburante di 67euro, vi chiedo visto che manca ancora 1 mese e mezzo questa cifra può aumentare ancora? Non è che questa sia una quota per giustificare la struttura diversa?
    GRAZIE Buona Giornata

  • Caro Alberto,
    anche se non conosco con precisione i dettagli della tua pratica di viaggio, mi sento di dirti che sicuramente l’adeguamento carburante non ha niente a che fare con la scelta della struttura in cui soggiornerete. Se hai prenotato a marzo, il tuo caso rientra proprio tra quelli illustrati nell’articolo del blog. La quota pubblicata sul catalogo viene aggiornata secondo i paramtri valutari e di costo del carburante visto che tu partirai a novembre.
    Non credo che ci saranno altre modofiche della quota, puoi stare tranquillo. Veratour è un ottimo e serio tour operator.

  • adeguamento carburante o adeguamento valutario..
    Se un cliente in fase di prenotazione si fa anche emettere il biglietto aereo è corretto che la compagnia aerea chieda anche l’adeguamento carburante o adeguamento valutario?

  • riformulo da domanda.. è corretto che la compagnia aerea chieda l’adeguamento carburante o valutario, nonostante il cliente nella prenotazione di un viaggio organizzato si fa emettere il biglietto aereo contemporaneamente alla stipula del contratto.. non solo si ferma il viaggio.. ma si richiedono proprio i biglietti aerei con compagnie di linea e non charter.

  • Cara Elisa, se contestualmente alla prenotazione i biglietti aerei sono stati emessi, e pagati quindi, non viene applicato nessun adeguamento. Almeno questo è ciò che mi risulta. Può essere attribuito un adeguamento valutario ai soli servizi a terra. dato che parli di viaggio oganizzato, potrebbe essere questo il caso.

  • se un tour operator ha il fornitore locale che quota il viaggio in euro e in fase di prenotazione il cliente chiede l’emissione e il pagamento dei biglietti aerei, il cliente può subire aumenti legati all’adeguamento valutario?

  • Cara Elisa, scusami, ma fatico a capire bene cosa è successo a te. Tu che ruolo ricopri? Sei l’agente di viaggi o il cliente? Dubito che un cliente che acquista un viaggio organizzato, possa decidere quando emettere i biglietti aerei, e i servizi a terra anche se valutati in euro al cliente, subiscono le oscillazioni della valuta al momento in cui vengono pagati.. Ma sono rapporti interni. Se vuoi chiarire meglio a voce puoi chiamarmi in agenzia 🙂

  • immaginando che io prenoto in una agenzia 30gg prima un pacchetto vacanze per le Maldive,pago adeguamento tasse aeroportuali e carburante. E’ possibile che 20 gg prima della partenza facciano degli adeguamenti. In questo caso come posso verificare se ciò che mi stanno applicando è corretto? Insomma dove posso trovare delle tabelle che mi indicano i valori al momento della prenotazione e di quando viene chiesto l ‘adeguamento? Gli stessi sono emessi dal T.O.in questo caso Valtour o dalla compagnia aerea?Infine all’ agenzia posso pretendere documenti giustificativi oppure all’ atto della stipula pretendere per iscritto che non verranno aplicati adeguamenti?

  • Caro Claudio,
    scusami, ma non ho capito se 30 giorni prima ti è già stato applicato l’adeguamento o no. Comunque sul catalogo del tour operator trovi i parametri su cui il prezzo del pacchetto è stato calcolato. Se non li trovi fatti aiutare dal tuo agente di viaggi, che in ogni caso e in ogni momento sarà in grado di fornirti i chiarimenti che chiedi. L’agenzia di viaggi non è in grado di garantire che l’adeguamento carburante non ci sarà a meno che sia lo stesso TO a farlo. Non è l’agenzia che applica l’adeguamento.Una volta addebitato l’importo compare nell’estratto conto che è in possesso dell’agenzia, è un documento e quindi puoi chiederne conto.

  • E’ DAVVERO UN FURTO ! E’ PURTROPPO LEGALIZZATO!CHISSA’ PERCHE’ IL CTCU NON RIESCA AD ABBATTERLO NEL 2011 come ha fatto col costo di ricarica dei telefoni!L’8 marzo parto per zanzibar con francorosso e oggi puntualmente la notizia!oggi abbiamo ricevuto via fax una circolare da parte del gruppo Alpitour,
    quindi per FRANCOROSSO, con l’adeguamento prezzi per le partenze di marzo.
    Al totale pratica si aggiungono quindi altri Euro 91 a persona.
    Speriamo la storia abbia una svolta a favore dei clienti consumatori!

  • adeguamento carburante 145euro, costo del viaggio, cayo largo, blu vacanze,1400euro, il tutto moltiplicato per quattro, posso rescindere?
    grazie!

  • Per quel che so io delle regole, l’aumento del pacchetto non può superare il 10% e devono esserci i 20 giorni di anticipo sulla data di partenza. Non conosco i dettagli, chiedi spiegazioni perchè se le cose sono come dici dovresti poter esercitare il diritto di recesso. Attenzione da chi attira con prezzi stracciati e poi esagera con le spese accessorie!

  • Salve Nuccia,
    devo partire con EDEN VIAGGI per la Giamaica l’8 marzo 2011 e oggi 1 marzo mi comunicano l’adeguamento carburante per 220 euro su un totale già pagato di 3000 €.Cosa mi consigli di fare visto che ci è stato comunicato 5 giorni prima?
    grazie
    Gianluca

  • Caro Gianluca,
    non mi scrivi quando hai prenotato, non vorrei che l’adeguamento sia stato comunicato all’agenzia in fare di conferma della prenotazione. Se non è così ti consiglio di rivolgerti al tuo agente di fiducia perchè chieda spiegazioni. Pur nella consapevolezza dei recenti rincari del carburante, le norme di cui abbiamo parlato sopra restano valide, quindi potrebbe non essere corretta la richiesta di adeguamento. Ripeto, dipende dall’anticipo con cui hai prenotato il viaggio. Fammi sapere.

  • Grazie Nuccia per la tua risposta.
    Noi abbiamo prenotato ad ottobre 2010 e ieri sera abbiamo portato il saldo per i documenti di viaggio e fino a ieri sera questo adeguamento di carburante non c’era quando poi questa mattina ci hanno comunicato la bella notizia.
    ùgianluca

  • Grazie Nuccia,
    vorrei sapere un’ultima cosa se l’adeguamento carburante mi è arrivato il 1° Marzo, devo pagarlo entro il 20 Marzo o devo pagare prima di partire (8 marzo) se no l’agenzia non mi dà i documenti per partire.
    grazie

  • Devi pagarlo prima di partire, ma se fossi in te non rinuncerei ad approfondire, in ogni caso divertiti in Giamaica!!

  • Grazie Nuccia,
    ma se non pago l’adeguamento, l’agenzia si può rifiutare di darmi i documenti o per legge è obbligata a darmeli.
    grazie

  • Di norma i documenti ti vengono consegnati dopo il pagamento del viaggio. Ciò non dipende dall’agenzia di viaggi. Mi spiego meglio: il saldo deve essere versato 20 giorni almeno, prima della partenza. Quando il t.o., nel tuo caso Eden, riceve il pagamento, invia i doc di viaggio.
    Vedi che se aveste seguito la procedura, probabilmente ti saresti accorto dell’adeguamento. Poi esiste il rapporto di fiducia e di metodo di ogni viaggiatore con il suo agente e le cose possono cambiare, ma queste regole ci sono apposta per prevenire incidenti di percorso come il tuo.
    E’ chiaro che se tu non paghi il tuo carburante all’agenzia, l’agenzia non pagherà Eden e tu non riceverai i doc di viaggio.

  • Grazie Nuccia. Però l’agenzia mi ha detto che già ha anticipato il pagamento dell’adeguamento carburante (forse perchè si sentiva in difetto).
    La domanda è questa: se mi rifiuto di pagare che cosa succede?

  • Scusa dimenticavo di dirti che l’ultimo anticipo prima del saldo eravamo nei 20 giorni prima della partenza e dell’adeguamento non c’era ancora nessuna traccia.
    Ecco perchè sono molto irritato e quindi potrei anche decidere di non partire più e mettere tutto nelle mani del mio avvocato.

  • Caro Gianluca,
    Penso che tu abbia tutte le ragioni per sentirti irritato, ma non conoscendo bene “le carte” non posso esprimere un’opinione precisa. Io credo che la cosa migliore sia sempre affidarsi alla ragionevolezza e fidarsi della mediazione competente del tuo agente, che dovrebbe sentire Eden e trovare una soluzione, magari condividendo le responsabilità. È sempre un dispiacere rinunciare al viaggio e avventurarsi in una causa, avendo già versato parecchio denaro. Ciò comporterà attesa e altre spese. Ma certo è un tuo diritto farlo. Ma scusa, la tua genzia cosa dice?

  • Anche a me oggi è arrivato l’adeguamento carburante di francorosso per antalya – turchia partenza 27/06/2011.
    Capisco tutto, sono imprenditore pure io, ma permettetemi, io ci vedo molta malafede in tutto ciò! Io ho prenotato il 30/04/11 e il 14/05/11 mi arriva l’adeguamento carburante con prenotazione direttamente a francorosso e non tarmite agenzia. Mi chiedo allora: va bene i tempi, va bene il max e il min, ma quando vendi, se conosci un problema eventuale (e questo lo è e molto fastidioso), perchè non prevederlo. In fondo me lo hanno comunicato dopo 15 gg e nel frattempo non si è sconvolto il mondo! Qualcuno mi faccia sapere. Grazie

  • Ho prenotato x Santo domingo pagando tutta la quota subito entro il 28/02/11 per partenza 18/06/11 con il prenota prima, ieri mi è arrivata una mail dalla mia agenzia dove mi diceva che devo passare per pagare l’adeguamento carburante siamo 2 adulti e 2 bambini, totale 716€ E’ FOLLE
    E’ UN FURTO LEGALIZZATO

    Alfredo

  • buon giorno vorrei un chiarimento:il 32/3/11 ho prenotato con eden,tramite agenzia, 2 settimane al gemma beach di marsa alam per il 26/6. il resort ad oggi non ha ancora aperto tanto che i precedenti clienti sono stati dirottati su altro resort. forse (non c’è nulla di certo)aprirà il 12giugno, insomma io non so ancora se potrò partire per la meta acquistata e tuttavia mi è arrivato un adeguamento carburante di 50€ a testa (200 totali) su un pacchetto di €3165 per 2 settimane per 4 persone. preciso che la quota per il primo bambino è di 350€ dunque 50€ è decisamente cifra elevata. vorrei sapere: il 10% và calcolato sul costo complessivo del pacchetto? anche se questo riguarda due settimane di soggiorno? il volo però è sempre 1. se avessi preso una sola settimana avrei pagato solo 1800€ e la richiesta sarebbe stata ben oltre il 10€. ho pagato sempre l’adeguamento con diversi to ma mai 1 cifra tanto esosa

  • Cara Milù,
    l’adeguamento che dici essere stato applicato alla tua pratica di viaggio è in linea con quello applicato da quasi tutti i tour operator per il periodo. Certo il volo è uno solo e quindi e’ lo stesso se fai una o due settimane. Per la quota applicata al bambino non ti puoi lamentare, hai avuto una riduzione, ottima cosa, ma l’adeguamento sul costo del volo non c’entra. Come hai notato tu e come segnala Alfredo, il calcolo spesso si diffrenzia molto da un operatore all’altro, chi parte con promozioni “molto spinte” magari per attrarre i viaggiatori con quote basse, poi si trova a dover adeguare in misura più elevata il costo del viaggio. Come dicevo sopra, potete orientarvi con i paramentri pubblicati sul catalogo. So che non potrà consolarvi, ma noi agenti siamo d’accordo con voi e non ci piace per niente questo modo di fare. Milù il 10% va calcolato sul costo della “quota di partecipazione” leggi bene sulle condizioni del contratto di viaggio nelle ultime pagine del catalogo, dovresti trovare l’articolo che lo spiega.

  • vacanza a santo domingo ,partenza 16 luglio adeguamento carburante 150 euro,per 240 viaggiatori e forse l’aereo ne contiene di più,fanno 36,000 euro. ma il pieno ce lo fanno fare tutto a noi senno non si parte,l’aereo contirne 72.000 kgs di carburante ,,,sveglia

  • salve. l’adeguamento carburante che ci è stato comunicato è superiore al 10%. volevo sapere se possiamo rifiutarci del tutto di pagarlo senza ricorrere ad alcun legale o bisogna fare il recesso tramite avvocato e quindi spendere altri soldi?

  • Caro Alessandro,
    nelle condizioni di contratto del tuo tour operator troverai le indicazioni, comunque in linea di massima (io non so con chi hai prenotato) se l’aumento è superiore al 10% puoi recedere dal contratto senza pagare penali di cancellazione. Se i tempi sono corretti, non dovresti avere bisogno di un legale. Fammi sapere, ciao

  • è con veratour. adesso me l’hanno abbassato a 150 euro al posto di 180 e facendo così è inferiore al 10% cosi ci tocca pagarlo. si può fare una cosa del genere? cosa devo fare? grazie mille…

  • Caro Alessandro,
    come sai l’adeguamento carburante è stato applicato praticamente a tutte le pratiche di viaggio e da tutti gli operatori. Trovo strano questo patteggiare, ma se la comunicazione che mi dici è ufficiale ed è sotto il 10% mi sa che divrai accettarla. Oltretutto gli adeguamenti applicati sono pubblici e uguali per tutti per la stessa destinazione. Non ti sarà difficile chiedere alla tua agenzia di verificare.

  • ciao , a me è successa una cosa simile. su un totale di 1500 euro l’adeguamento ufficiale era di 170 euro. abbiamo chiesto di fare il recesso e dopo una settimana ci hanno detto che dobbiamo pagare 140 euro anche perché il recesso sarebbe stata una pratica lunga e bisognava farlo tramite avvocato. é vera una cosa del genere o è solo una fregatur? il tour operator é veratour.

  • Salve ragazzi,
    ieri sono andata in agenzia a saldare la mia vacanza per il kenya e… sorpresa???!!! 170 euro di adeguamento carburante. mi chiedo… non staremo esagerando??

  • Scusate, vorrei anche sapere per quale motivo a fronte di tale notizia non posso nemmeno permettermi di recedere dal contratto e annullare il viaggio senza pagare penali.
    Vorrei per lo meno avere il diritto di scegliere nella totale consapevolezza e completezza delle informazioni.

  • Vorrei chiedere una cosa. Se il mio adeguamento carburante costa piu del 10% io ho il diritto di recedere. allora io posso presentarmi in agenzia 19 giorni prima della partenza e farmi fare il preventivo per il viaggio e se il prezzo è minore, recedere il vecchio e riprenotare a meno, e se non mi viene calcolato l’adeguamento subito non devo pagarlo, visto che non ci sono i tempi per farlo!?!?

  • Cara Francesca,
    il prezzo che troverai 19 giorni prima della partenza o comunque poco prima, sarà già comprensivo dell’adeguamento.

  • salv, ho prenotato una vacanzaper santo domingo il 06/09/2011 con partenza 19/11/2011, oggi (14/11/2011)l’agenziami ha chiamato dicendo che il tour oprator vuole il saldo dellapratica prima di inviare i documenti e che c’è da pagare 130 euro a testa per adeguamento carburante…posso richiedere il rimborso?

  • Mi sembra un po’ troppo tardi per l’avviso, accertati presso la tua agenzia sui motivi del ritardo. Sul sito di Un Altro sole, sono riportate le condizioni di contratto.

  • salve! a meno di 20 gg. dalla partenza, la mia agenzia, non mi ha ancora contattata per l’adeguamento!!!

    ho prenotato il 22.10 e ho pagato subito l’acconto del 25%. e il saldo l’ho pagato un mese prima della partenza!

    oggi è il 19 novembre, e mancano meno di 20 gg. dalla partenza. qualcuno, mi dice che devo fare????? il 4 dicembre, devo andare in agenzia per ritirare i documenti di viaggio!!!
    viaggio in messico con Francorosso-

  • Cara Siriana,
    non è detto che l’adeguamento ci sia, forse te lo ha già contaggiato. Comunque fai una telefonata in agenzia, che ci vuole?

  • proprio ora, mi ha mandato una mail l’agenzia (mancano 18 gg. alla partenza), mi ha detto che il 10 novembre (il giorno che ho saldato), lei, mi ha mandato un SMS, con richiesta di risposta per averlo letto! il problema è che questo SMS, non mi è arrivato, e lei, oggi mi ha mandato una mail. poi mi ha chiamato, e ha detto che non posso fare obiezioni, perchè francorosso, le ha mandato le quote in tempo utile, e che l’errore, è solo suo!!! quando le ho detto che non voglio più partire e che voglio fare il ricorso, mi ha detto che non lo posso fare, e che in questo caso avrò una penale del 100%.
    BELLA POLITICA!!!!!!! e allora, che cosa ce la mettono a fare, quella clausola, scritta in minuscolo, sul retro del contratto??????
    qualcuno mi spieghi!!!!

  • Cara Siriana,
    se il tour operator ha rispettato le regole previste dal contratto e ha comunicato in tempo utile l’adeguamento carburante, non accetterà certo la tua richiesta di annullamento, se non con la penale che dici.
    Sicuramente anche l’agenzia è in buona fede per averti inviato il messaggio. C’è stato un difetto di comunicazione e forse la tua agente non pensava che in caso di addebito del carburante tu volessi rinunciare. Mi spiace..
    Spero che l’aumento non sia eccessivo e tu possa comunque goderti il viaggio.

  • l’adeguamento totale è di ben 387€!!! se vi pare poco…………….
    e poi, allora, perchè si ostinano a scrivere che il cliente, deve essere avvertito almeno 20 gg. prima della partenza??? ripeto, io l’ho saputo solo 18 gg. prima!!!!! non ho parole!!!!! è uno schifo!!!!!!

  • Siriana, capisco benissimo il tuo disappunto, non mi permetto di giudicare di un mio collega, il tuo agente di viaggi, ma dovresti chiarire con lui.
    Il T.O. avverte l’agenzia ed è l’agenzia che deve avvertire te, anche accertandosi che tu abbia ricevuto il messaggio.

  • e quindi?????????????????? ma possibile, che nessuno mi sappia dire se ho ragione oppure no????????????????
    ora l’agenzia mi ha mandato una mail, dicendomi che al massimo mi può scontare 25 euro a testa (siamo 3) e per il prossimo viaggio (che non farò mai con loro), mi sconterà 60 euro!!!!
    ma vogliamo scherzare?

  • Cara Siriana,
    devi anche tenere conto del fatto che non sono io ad averti venduto il viaggio. Sto cercando di dirti come sono le regole. In base alle regole, visto che hai detto che FrancoRosso ha dato la comunicazione in tempo utile, cioè 20 giorni prima della partenza, ha ragione.
    La questione con la tua agenzia devi chiarirla tu.

  • certo, Nuccia, non me la stò prendendo con te, ci mancherebbe altro!

    E’ che stò semplicemente cercando di capire, quanto posso spingermi in avanti!
    Oggi sono andata da un legale, che subito,ha detto come dici tu, che Francorosso è in regola……..ma alla fine, leggendo la clausola dei 20 gg. e che l’agenzia, mi deve dare comunicazioni, mi ha invitato a scrivere una raccomandata all’agenzia, perchè evidentemente, LORO hanno sbagliato! ciao Nuccia, e grazie per le tue esaurienti risposte!!!!!!

  • Ciao. Devo partire per Zanzibar tra venti giorni e oggi ci hanno comunicato 105 Euro a testa di adeguamento. Prenotazione fatta 45 giorni fa, appena pubblicato il catalogo per l’inverno!
    Tabelle alla mano, dalla data della stampa il cambio Euro/Dollaro non è variato di tanto, e il carburante alla pompa, è aumentato in maniera notevole solo dal 6 dicembre. Gli adeguamenti carburante si calcolano, in questo caso, su novembre (le accise erano ancora pre-stangata Monti). T.O. Bravo Club (Francorosso). Come verifico l’esattezza dei calcoli e se la quota (siamo in 4 quindo 420 Euro!) è davvero così onerosa? PER NOI E’ UNA BOTTA!! Partiamo solo perchè facciamo 25 anni di matrimonio e la crisi ci sta mordendo!
    Grazie. Carlo Negri – Valdagno

  • Caro Carlo,
    visti i tempi che corrono, il tuo adeguamento è ancora accettabile. Hai comunque ragione a pretendere il calcolo esatto. Rivolgiti alla tua agenzia di viaggi e vedrai cha saprà farsi consegnare la tabella e il conteggio relativo alla tua prenotazione in modo specifico.
    Buon anniversario!!

  • Grazie Nuccia, proprio stamattina il nostro agente si è limitato a mandarci un link con il totale dell’adeguamento senza indicare i parametri. Posso pretendere di più? (si tratta di Bravo Club di Alpitour)
    Grazie.
    Carlo

  • Ciao Nuccia,abbiamo prenotato e dato acconto per un viaggio alle maldive dal 29112 al 06212 per 4 persone al dhiggiri con francorosso.Ora ci richiedono adeguamento carburante di € 500 totali su un totale pratica di €10.600.E’ normale secondo te?
    Attendiamo un gentile riscontro. Grazie

  • Caro Carlo, sì puoi pretendere di più.
    Per te Massimo, non posso commentare non conoscendo i dettagli del tuo contratto di viaggio. Se leggi le ultime pagine dal catalogo dove sono riportati gli articoli che lo regolano, dovresti trovarne uno che dice che se il TO aumenta di più del 10% la quota di partecipazione il passeggero può recedere e quindi anche cancellare il viaggio. Fatti aiutare dalla tua agente di viaggi e provate a fare il conto, sulla quota di partecipazione però, senza oneri aggiunti.
    Fatti consegnare anche tu la tabella di calcolo usata dal T.O. e pretendi una verifica..

  • Il solito malcostume all’italiana.Si cerca sempre di fregare il cliente, dai prezzi bassi in vetrina senza tasse, calcolate solo quando ci si siede al tavolo, agli adeguamenti carburante. Una volta è il petrolio,se ti avvisano 3 giorni dopo aver stipulato il contratto è la valuta. Fatto sta che c’è sempre la scusa pronta,e se poi l'”adeguamento” viene comunicato meno di venti giorni prima non è che dici errore vostro cavoli vostri, ve lo pagate voi….NO! devi rescindere il contratto di una vacanza pianificata da mesi e che non puoi spostare e tanto meno ripianificare in meno di venti giorni.

  • Caro Igor,
    Capisco benissimo il tuo disappunto. Pensa che tocca a me, agente di viaggi, fare quel calcolo a cui fai riferimento, tocca a me disilludere il cliente che mi trovo davanti, tocca a me cercare di spiegare come funziona una regola che nemmeno io condivido..
    Abbiamo preso posizione nelle sedi opportune, per combattere questa prassi e forse per merito nostro e di tanti colleghi colleghi qualcosa si sta muovendo, ma lentamente.
    Anche l’antitrust ha preso provvedimenti contro pubblicità ingannevoli di alcune compagnie aeree, come ben saprai. Il cammino è ancora lungo, alcuni tour operator si stanno proponendo con quote che non saranno ritoccate, forse in partenza sembrano un po’ più alte, ma almeno non porteranno sorprese sgradite. Noi speriamo che i viaggiatori apprezzino e che piano piano sia abbandonato questo sistema che ribadisco, non ci piace.

  • Ho prenotato viaggio per santo domingo partenza 1 Aprile 2012. Adeguamento carburante Euro 144 a persona. calcolo di riferimento albatour prezzo Jet Fuel Dollari 760/Tonnellata cambio Euro/dollaro 1,36. Il problema è che nel catalogo mettono parametri più bassi della realtà!!!!
    Nel nuovo catalogo, relativo all’estate albatour mette prezzo di riferimento Dollari 720/tonnellata (prezzo più basso del precedente percui chi prenota per l’estate prenderà ulteriore stangata) e cambio Euro/dollaro 1,40 (mai visto tale cambio negli ultimi mesi, dove lo hano preso?) Vergogna e non si può fare nulla per fermarli?

  • ho prenotato per SANTO DOMINGO per il 21/7/2012.
    T.o. ALPITOUR.
    Oggi (16/6/2012) ci comunicano:
    – adeguamento carburante totale per 2 persone: 276 euro.
    – carbon tax: 18,38 euro.

    Abbiamo prenotato tramite fax presso un’agenzia. Per cui non abbiamo il catalogo ALPITOUR per controllare se gli adeguamenti sono esatti.

    Premesso che l’aumeto pari ad euro 294,38 supera il 10% del pacchetto turistico e che quindi posso recedere dal contratto entro 48 ore lavorative, ho paura che chiedendo spiegazioni all’agenzia di viaggi impieghino troppo tempo per darmi una risposta in modo da far passare piu di 48 ore.

    Come faccio a controllare da me i paramentri di ALPITOUR? Devo cercare un catalogo sul sito di ALPITOUR?

    SARA

  • ho prenotato un last second per Marsa alam il 08/06/2012 pomeriggio ore 17,30 con
    il T.O. settemari e all’agenzia last minute tour mi hanno detto che c’era l’adegua-
    mento carburante di 48 euro per 4 persone totali 192 euro??
    Alla mia biezione di quale potesse essere tale variazione per un viaggio prenotato
    12 ore prima della partenza mi è stato confermato tale aumento!!!
    prendere o lasciare…..
    Vi chiedo se è tutto regolare?
    Ora che sono ritornato cosa mi consigliate di fare??

  • Caro Giovanni,
    ci ha fatto molto piacere la tua telefonata e speriamo di esserti state utili. Ribadisco qui, per non lasciare la tua domanda scritta in sospeso, che ciò che lamenti non dovrebbe proprio succedere. Prenotando così sotto data, l’adeguamento avrebbe dovuto già essere manifesto.
    Cerca di dialogare con la tua agenzia e chiedi spiegazioni. A presto!

  • Salve! Io ho prenotato il 20 luglio per una settimana a Fuerteventura, con partenza il 10 settembre. Il prezzo, già saldato al momento della prenotazione, era 1217 euro (siamo in due). Oggi, 14 giorni prima della partenza, mi hanno chiesto l’adeguamento carburante pari a 100 euro, 50 euro a testa. La prenotazione l’ho fatta sul sito di voyage privé, quindi tutto tramite internet, anche per il pagamento. Quando mi hanno scritto per chiedermi il consenso a procedere con il saldo direttamente dal conto senza dare nuovamente le coordinate, ho risposto che potevano procedere, ma poi ho letto questa cosa dei 20 giorni. Possono ancora farlo? Sono in ritardo di una settimana! Se non hanno rispettato i termini del contratto, perché dovrei pagare questo sovrapprezzo? Posso fare qualcosa? Grazie mille.

    • Cara Samantha,
      Non conosco le regole del sito di cui parli, ti consiglio di leggere le condizioni di contratto che sicuramente ti hanno inviato con la prenotazione. Se non le hai cerca un contatto telefonico e chiedi chiarimenti.
      Ciao!

      • Sono andata a cercare i termini e le condizioni su questo sito, e dice le stesse cose che hai scritto anche tu: “Resta inteso che il prezzo non verrà aumentato nei 20 giorni che precedono la partenza.” Ora, non hanno perso tempo a scalarmi questi 100 euro non appena ho dato l’autorizzazione, mentre non mi hanno nemmeno risposto quando ho chiesto spiegazioni. Cosa posso fare adesso? Ormai ho tutto il saldo pagato e sicuramente non posso più recedere il contratto, però in questo caso loro sono in torto. A chi mi posso rivolgere? Grazie ancora.

        • Cara Samantha,
          come ti ho detto io non conosco il sito su cui tu hai prenotato, noi siamo un’agenzia molto presente sul web, ma anche reale sul territorio. I nostri clienti sanno sempre con chi parlare, come tu stai facendo ora con me. A volte è proprio la mancanza di un interlocutore il rischio della prenotazione su internet. Mi spiace che sia successo, forse adesso potresti rivolgerti a un’associazione di consumatori, prova Altroconsumo, sono bravissimi.
          In bocca al lupo, ciao!

  • una domanda l adeguamento carburante è uguale per tutti i tour operator o possono a loro scelta fare come vogliono? va calcolato sul totale del viaggio esempi viaggio di 3000 euro in totale 300 euro massimo o solo sulla componente volo? vi sono tabelle di calcolo alcuni applicano formule matematiche vedi phone and go o anche li è a scelta di ognuno tipo aumento a 1000 euro a ton per jetfuel rpezzo del catalogno 800 aumento del 25×100 oppure c ome phone and go che ha delle quote di motiplicazione grazie.

  • Caro Carlo,
    l’adeguamento non è uguale per tutti. Dipende dalle quote di partenza, cioè dal prezzo stabilito per i servizi in un dato momento, di solito la data di stampa dei cataloghi.
    Il calcolo anche se in varie forme, è sempre legato alle variazioni nel periodo del costo carburante o della valuta.
    Se ti è difficile interpretarlo, fatti aiutare dal tuo agente di viaggi.
    Ciao!

  • Salve ho prenotato un viaggio per Sharm due mesi fa con partenza il 16 dicembre ad oggi non mi è stato comunicato l adeguamento carburante inoltre io ho due bambini uno di 8 anni e uno di 4 anni devo pagare 4 quote grazie

  • Ma scusate..quindi i soldi li prende il tour operetor perché se si viaggia prenotando da soli l’adeguamento non c’è. …ma il carburante non aumenta per tutti? ??

    • Cara Monica,
      l’adeguamento carburante lo pagano tutti coloro che hanno acquistato in anticipo un pacchetto di viaggio ( volo speciale e soggiorno ), sia che lo abbiano fatto da soli o in agenzia.
      Altra cosa se si prenota un pacchetto con volo di linea ed emissione del biglietto, in questo caso non si paga l’adeguamento ( perchè il biglietto è già stato emesso al momento della prenotazione ) sia che tu abbia fatto la prenotazione da sola o in agenzia.
      Ciao!

  • Cara Nuccia,
    Io e la mia ragazza abbiamo intenzione di acquistare un pacchetto per Tenerife con il T.O. Veratour, vorremmo prenotare già in questi giorni. Considerato che ne tu ne noi possiamo sapere il futuro dell’andamento del prezzo del petrolio, potresti indicarci, data la tua esperienza nel settore, per metà settembre che aumento di carburante a persona, ci potrebbe essere per questo tipo di voli, basandoti anche sulla media degli scorsi anni.
    Grazie.

  • Caro Sergio, io credo che tu abbia perfettamente ragione, al momento dell’acquisto devono comunicarti i parametri di calcolo. Non conosco il tuo venditore e le tua pratica, online si trovano modus operandi diversi e non sempre corretti. Fammi sapere come è andata a finire.

Leave a Comment