I ricordi di un viaggio che ci portiamo a casa sono tanti: i rcordi della mente, del cuore, degli occhi e sapori e profumi. Gurado le foto del mio viaggio stupendo mentre fuori il cielo è grigio, ma non mi basta!

Così ho deciso di prepararmi a casa il Dirty Banana, uno dei cocktails simbolo della Giamaica. E’ buono da impazzire, e sa di banana, di rum e di vacanze.

Lo abbiamo assaggiato in due chioschi diversi sulla spiaggia di Negril, la Seven Mile Beach, stupenda. I bar sono deliziosi, tutti di legno, pieni di sculture caratteristiche, suonano musica reggae e la vista sul mare è spettacolare.

Ho tutti gli ingredienti e anche il mega frullino necessario. Ho osservato bene la procedura, che non è complessa a la potete vedere anche nelle immagini. Cosa occorre?

  • una banana matura  (ne serve circa la metà se è grande)
  • rum scuro
  • sciroppo di zucchero
  • crema di rum
  • latte
  • ghiaccio tritato
  • Tia Maria, liquore tipico di rum al caffè, ma va benissimo il Baileys
  • il cioccolato fluido che serve a sporcare il bicchiere, appunto dirty 🙂

Frullate tutto fino ad ottenere una crema spumosa e fresca. Io non ci metto troppo rum, il primo che ho assaggiato alle 10 del mattino, mi ha resa molto, molto allegra!

Sto pensando di fare una festicciola giamaicana in agenzia per farvelo assaggiare, dipenderà dalla riuscita dell’esperimento casalingo! Oppure dovrò trovare un barman esperto 😀

Mettete una bella cannuccia colorata nel bicchiere, Bob Marley in sottofondo e Buona Giamaica!

 

About the author

Nuccia Faccenda

Personal Travel Assistant
Leggi il profilo

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.