Durante la chiusura delle scuole, in estate come in inverno, sono tantissimi i bambini che a seguito dei genitori affrontano viaggi anche piuttosto lunghi per raggiungere i luoghi di vacanza.

Molte famiglie sono già avvezze a questi viaggi, per alcune invece è la prima esperienza.  Vorrei innanzitutto sottolineare l’importanza per i piccoli di esplorare nuovi luoghi o di vivere una settimana d’estate al mare anche in pieno inverno.

Viaggiare apre la mente, non ci stanchiamo di ripeterlo, e ricevere qualche buon consiglio per rendere il viaggio piacevole per tutti credo sia buona cosa.  Sicuramente i bambini, anche piccoli, affrontano meglio un viaggio in aereo che in auto legati al seggiolino e costretti all’immobilità per lunghe ore.

In aereo, tranne che nelle fasi di decollo e atterraggio, potranno muoversi, alzarsi e anche correre nei corridoi dell’aereo, usufruire del bagno che è sempre attrezzato anche per i piccolissimi con un  fasciatoio, e fare spuntini assistiti dal personale di volo.

E’ l’attesa che  va ben organizzata, sia all’imbarco che durante il volo. Munitevi di giochi tranquilli, album da colorare, giornalini o puzzle da fare insieme durante in viaggio.

Ed ecco qualche informazione e qualche  indicazione pratica:

  • potrete tenere il passeggino del vostro bimbo fino all’imbarco, lì lo consegnerete al personale di bordo che lo riporrà nel vano apposito
  • non tenete il bambino immobile e seduto già durante l’attesa al gate, fatelo camminare e giocare, tenetelo in movimento prima dell’imbarco.
  • al momento di salire sull’aereo verranno chiamate prima le famiglie con bambini, per agevolare la sistemazione in cabina
  • nei voli a lungo raggio, le prime file di posti vengono assegnate a chi ha bambini piccoli, alla parete antistante si possono fissare le culle per il loro sonno e avrete più spazio.
  • i bambini sotto i due anni non hanno diritto al posto, volano gratis, durante il decollo e l’atterraggio, il personale di bordo vi aiuterà a sistemarli in braccio a voi e ad allacciare le cinture apposite
  • alcuni bimbi piccoli possono provare fastidio in queste due fasi del volo per il cambio di pressione in cabina, è utilissimo farli succhiare magari un succo di frutta, o latte dal biberon
  • ricordate che potete portare a bordo il latte per il vostro bambino, non c’è restrizione per questo, ma a bordo troverete ciò che serve, anche per riscaldare o raffreddare il cibo.
  • siate calmi  e pazienti, i bambini percepiscono il vostro nervosismo, intratteneteli giocando con loro, ma evitando che si scatenino per tutto l’aereo diventando l’incubo degli altri passeggeri.
  • in cabina troverete cuscini e coperte, di solito i bambini non hanno difficoltà ad addormentarsi durante il volo.
  • per i più grandicelli, nei voli a lungo raggio, sono sempre programmati film interessanti e divertenti e giochi adatti a loro.
  • Siete preoccupati del fuso orario? Tranquilli, i bambini si adattano molto meglio degli adulti ai cambi di fuso, li vedrete saltellare felici quando voi non riuscite a tenere gli occhi aperti.

Di solito le preoccupazioni dei genitori sono eccessive, i bambini affrontano con grande tranquillità un volo anche lungo e anzi sono entusiasti della nuova esperienza, ma se avete  ancora qualche dubbio contattatemi!

About the author

Nuccia Faccenda

Leave a Comment