Dai film alle news dei telegiornali, tutti abbiamo una New York immaginata in testa, ce l’ho anch’io. Finalmente l’auto che mi porta dall’aeroporto JFK a Manhattan imbocca la superstrada, percorre un tratto in leggera salita e ridiscende, ecco: appare lo skyline al crepuscolo incredibilmente bello! Il profilo dei palazzi illuminati, si staglia sullo sfondo di cielo ancora arancione. Magico, sembra un film, mi viene da dire.

La sensazione che provo è di meraviglia, ma anche di confidenza, la Grande Mela mi accoglie tra il reticolo perfetto di strade e viali, mi impone di camminare col naso in su per apprezzare la vertigine dei grattacieli.

L’atmosfera è luminosa, rilassata, divertente e vitale. Mi sento tranquilla camminando da sola per le strade, di giorno e di sera. Il mio hotel si trova sulla Lexinton, posso andare a piedi dappertutto, ma adoro fermare i taxi agitando il braccio, costano poco e gli autisti cono cordiali e disponibili. Mi sento bene e a casa.

Posso decidere di fare colazione tra decine di proposte allettanti, passeggio e guardo le vetrine dei negozi, mi siedo a un tavolino rosso di Time Square, “L’incrocio del mondo” e osservo l’umanità allegra e varia che mi circonda. Quante luci e quanta vita!

Dalle finestre dell’Empire State Building all’80° piano il panorama è stupendo, mi soffermo a lungo appoggiata al davanzale, c’è una lunghissima coda per salire alla terrazza superiore con altri ascensori. Poi arriva un tizio del personale di servizio e si mette a sbraitare: “Forza ragazzi! Chi si sente di salire a piedi per le scale e saltare la coda?”

Perchè no? Non avevo ben capito che i piani da fare per l’angusta e affollata scaletta erano 6!!

Ma poi, col fiatone e cuore a mille, la scena mi ripaga della fatica, non solo il cielo, non solo Manhattan e le macchinine gialle in basso piccole piccole, ma la meraviglia della gente che si fa i selfie con i bambini. C’è tutto il mondo là sotto e tanto mondo qui sopra.

Scendo e alzo il braccio con stile per chiamare il mio taxi, mi sembra di abitare qui da una vita. I ❤ NY

 

About the author

Nuccia Faccenda

Personal Travel Assistant
Leggi il profilo

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.